COME FUNZIONA LA CRIOTERAPIA SISTEMICA

 

IL FREDDO INTENSO: la temperatura interna alla criocamera sarà intorno ai -85° ed è sufficiente ad attivare numerosi effetti benefici a cascata

LA TERMOREGOLAZIONE: il freddo intenso viene percepito come campanello di allarme. I recettori della temperatura posti nella pelle inoltrano segnali di “allarme” all’ipotalamo il quale si adopera ad affrontare la criticità richiamando sangue, ossigeno e nutrienti alla circolazione interna per garantire agli organi vitali la temperatura di cui hanno necessità per funzionare.

LA VASOCOSTRIZIONE e LA VASODILATAZIONE: trascorsi i tre minuti di esposizione al freddo i vasi sanguigni e i capillari si dilatano fino a quattro volte in più del loro normale diametro in modo da riscaldare velocemente le parti periferiche dell’organismo.

L’IRRORAZIONE PROFONDA: i vasi sanguigni così dilatati riescono a condurre ossigeno, enzimi e nutrienti talmente in profondità da raggiungere anche quelle zone poco irrorate (estremamente efficace contro la cellulite).

GLI ORMONI: l’ipotalamo stimola l’ipofisi a causa della condizione di freddo intenso ed aumenta la produzione dell’ormone Acth il quale influenzando le ghiandole surrenali fa crescere nel sangue la presenza di ormoni steroidei. In questo modo si verificherà una minore presenza di mediatori chimici che sono la causa di dolore delle articolazioni infiammate.

LO STRESS E L’ANSIA: vengono efficacemente contrastate dalla produzione di endorfine le quali inducono ad una sensazione di benessere contrastando lo stress e migliorando la qualità del sonno.

I MUSCOLI: il freddo genera un effetto analgesico, diminuisce o addirittura scompare il dolore e contrasta efficacemente l’edema.

LA RISPOSTA ANTINFIAMMATORIA: aumentano citochine anti-infiammatorie e si riducono drasticamente le infiammazioni a carico dell’apparato muscolo/scheletrico.

L’INNALZAMENTO DEL METABOLISMO: consumo calorico per sessione da 600/800 Kcal. Circa Irrorazione profonda dei tessuti (miglioramento visibile della cellulite).

Cosa succede al corpo umano durante una seduta di “Crioterapia sistemica” total body?

CryoSicura crioterapia sistemica | La prima criosauna elettrica al mondo per crioterapia sistemica. Crioterapia, criosauna, elettrica sicura no azoto feeddo cura medicina| Immagine anatomia umana
E’ bene ricordare quanto il corpo umano sia assolutamente una “macchina perfetta” capace di auto-gestirsi, guarirsi e perfettamente in grado di affrontare ogni situazione di emergenza mettendo in atto tutte le risorse a sua disposizione per proteggere e salvaguardare la vita.

Appena dentro ad una “Cryocamera” la temperatura che ci accoglierà sarà intorno ai -85°C. Lo shock termico è immediato così come immediate sono le reazioni che il nostro organismo metterà in atto per affrontare la criticità del momento.

CryoSicura crioterapia sistemica | La prima criosauna elettrica al mondo per crioterapia sistemica. Crioterapia, criosauna, elettrica sicura no azoto feeddo cura medicina| Immagine Wim Hof uomo di ghiaccio

 

 

 

L’organismo umano è perfettamente in grado di affrontare, gestire e tollerare, ovviamente per pochi minuti, l’esposizione ad un freddo così estremo. Quando i recettori della pelle preposti al controllo della temperatura corporea inviano segnali di “allerta” all’ipotalamo vengono immediatamente attivati i meccanismi necessari a ripristinare prima possibile una condizione di normalità salvaguardando, in maniera prioritaria, i sistemi, gli organi e gli apparati fondamentali alla sopravvivenza.

CryoSicura crioterapia sistemica | La prima criosauna elettrica al mondo per crioterapia sistemica. Crioterapia, criosauna, elettrica sicura no azoto feeddo cura medicina| Immagine vasi vene circolazione
La prima ed immediata reazione che si verifica subito dopo l’impatto con un ambiente così freddo è una vasocostrizione energica. Il sangue viene immediatamente richiamato dalla periferia verso la circolazione interna in maniera prioritaria per garantire sufficiente calore e nutrizione agli organi interni fondamentali alla sopravvivenza. Il sangue che irrorerà la parte centrale dell’organismo (cuore, polmoni, apparato digerente, fegato, reni, ecc.) sarà estremamente ricco di ossigeno, enzimi e nutrienti necessari per un intervento mirato a superare l’emergenza del momento. Tutto il resto del corpo non essendo prioritario fa fronte alla criticità meglio che può. La possente vasocostrizione generata dal freddo ha una spiccata azione anti edema riuscendo così ad evitare lo stravasare del sangue nei tessuti.
COME FUNZIONA LA CRIOTERAPIA SISTEMICA

COME FUNZIONA LA CRIOTERAPIA SISTEMICA

Alle basse temperature i muscoli non riescono a rimanere contratti per cui si rilassano e si distendono (effetto mio-rilassante) con la conseguenza di far scomparire il dolore. Le “citochine” sono delle piccole proteine secrete dai globuli bianchi che sono utilizzate nelle
segnalazioni cellulari influenzando anche il comportamento di altre cellule. La caratteristica di tali proteine è quella di essere pro-o-anti infiammatorie. Numerosi studi hanno dimostrato che con la “crioterapia sistemica” diminuiscono in maniera massiccia le citochine infiammatorie mentre aumentano considerevolmente quelle anti-infiammatorie; ecco perché la crioterapia sistemica è un potente anti-infiammatorio. La percezione del freddo è, ovviamente, intensa ma comunque sopportabile per un massimo di tre minuti che è il tempo prestabilito della terapia. Il ritorno alla temperatura ambientale determina una immediata vasodilatazione con l’ aumento del volume dei vasi sanguigni di quattro volte superiore al loro volume naturale. Tutto ciò avviene per irrorare e riscaldare, nel più breve tempo possibile, tutte le zone periferiche. Il sangue che era stato convogliato verso la circolazione interna arricchito di ossigeno, enzimi e nutrienti, grazie alla possente vasodilatazione, riesce a raggiungere ogni parte dell’organismo generando una iper-ossigenazione dei tessuti e favorendo i naturali processi metabolici della disintossicazione.
CryoSicura crioterapia sistemica | La prima criosauna elettrica al mondo per crioterapia sistemica. Crioterapia, criosauna, elettrica sicura no azoto feeddo cura medicina| Immagine ossigenoterapia ossigeno
La presenza dell’ossigeno favorisce anche la rimozione dei radicali liberi e dei metaboliti del dolore che spesso vengono prodotti da distorsioni traumatiche e contusioni a carico di muscoli e articolazioni.
COME FUNZIONA LA CRIOTERAPIA SISTEMICA

COME FUNZIONA LA CRIOTERAPIA SISTEMICA

i trattamenti di “crioterapia sistemica” stimolano positivamente l’ipofisi a produrre l’ormone Acth e all’incremento di ormoni steroidei nel flusso ematico che predispone ad una produzione minore di mediatori chimici che sono la causa delle infiammazioni alle articolazioni con il risultato di vedere diminuire ed, in qualche caso, addirittura scomparire il dolore.
CryoSicura crioterapia sistemica | La prima criosauna elettrica al mondo per crioterapia sistemica. Crioterapia, criosauna, elettrica sicura no azoto feeddo cura medicina| Immagine donna dimagrire bilancia

COME FUNZIONA LA CRIOTERAPIA SISTEMICA

 

600/800 Kcal consumate per una sessione di tre minuti dentro ad una Criocamera, il tutto paragonabile ad un intensissimo allenamento fisico di ore. La ripetizione di più sessioni di Crioterapia sistemica genera un aumento del metabolismo con conseguente diminuzione del peso corporeo. (dimagrimento). Migliora il micro-circolo ossigenando i tessuti e migliorando l’aspetto della pelle a buccia d’arancia (cellulite Anti-age). Contemporaneamente a tutto ciò, l’esposizione ad un freddo così intenso, ha la capacità di produrre una notevole quantità di endorfine che hanno la capacità di ridurre, stress, irritabilità e ansia generando una profonda sensazione di euforico benessere generale.